Un maschio di ramarro occidentale

3,50 

@Barbara Coluzzi
27/9/2022 – Alviano Scalo
Canon EOS 5D Mark II – EF300mm f/4L IS USM + 2.0
1/1000 s: 16.0; 6400 ISO;  nAF: 3734×3734; 4.11 Mo;

Descrizione

Su una stradina tranquilla in campagna, tra Attigliano, Alviano e Lugnano, nell’Amerino, vicino al Tevere, che in questi giorni di fine settembre 2022 e’ in piena, un incontro ravvicinato con un ramarro.

E’ un maschio di ramarro occidentale, Lacerta bilineataripreso abbastanza in primo piano. Nella foto e’ evidente sia il caratteristico verde brillante che l’azzurro diffuso sulla base del collo e nella regione circostante, che crea un contrasto di colori particolarmente elegante.

Sono appunto i maschi, nel periodo degli accoppiamenti, che si colorano in parte di azzurro.

I ramarri appartengono ad un genere diverso dalle lucertole, di cui trovate in particolare nel sito la foto di un esemplare, probabilmente giovane. I ramarri sono piu’ grandi e possono raggiungere anche dimensioni  notevoli.

Riporto una piccola poesia bellina di Andrea Casoli, trovata per caso sul suo blog:

UN RARO RAMARRO MARRONE
Un raro ramarro marrone
errando bizzarro per strada
trovandosi presso a persone
a farsi un po’ verde provava.
È dura sentirsi diversi,
eppure è più triste adeguarsi.