Il ramo indica la luna

0,50 

@Barbara Coluzzi
18/9/2022 – Lugnano in Teverina
Canon EOS 5D Mark II – EF300mm f/4L IS USM +2.0
1/500 s: 36.; 6400 ISO;  nAF; 2000×2000; 1.24 Mo

Descrizione

Una foto scattata in una bella mattinata autunnale, in cui sono uscita poco dopo l’alba, andando in giro per la campagna. Il termometro segnava 10 gradi, che contrastavano stranamente con il torrido caldo estivo. Stranamente come tanti cambiamenti da accettare a causa di questo “fatalistico” nonche’ “inevitabile” innalzamento della temperatura globale e contemporanea scomparsa dell’autunno e della primavera veri e propri.

Quando ho fatto la foto, non ci pensavo. Rivedendola, a casa, mi viene in mente il noto proverbio “Quando il Saggio indica la Luna, lo stolto guarda il dito“.

Intendo dire che forse e’ la natura, che nel suo insieme e’ stata capace di evolversi nell’arco di milioni di anni, che suggerirebbe, avendo messo piede sul satellite terrestre: di colonizzarlo; di costruirci serre di OGM per sfamarci; di scavarci buche profonde per i nostri rifiuti tossici, comprese in particolare le scorie radioattive; di mandarci intorno mini-satelliti artificiali ottenuti pressando i nostri rifiuti di plastica; simili.

Questo allo scopo che la Terra restasse “Il Pianeta Vivente“. Penso e magari mi auguro che non sia ancora troppo tardi. Perche’ per tornare invece al livello di Ciaula scopre la Lunanoto racconto di Luigi Pirandello, c’e’ e ci sara’ sempre tempo.