Una spatola (F)

7,00 

@Barbara Coluzzi
16/10/2022 – Oasi di Alviano
Canon EOS 5D Mark II – EF300mm f/4L IS USM + 2.0 + 2.0;
1/500 s: 18.0; 6400 ISO;  nAF: 2000×2000; 964 Ko;

Descrizione

Su un sentiero all’interno dell’Oasi di Alviano ci sono dei capanni di appostamento / avvistamento dai quali si possono osservare in particolare gli uccelli di palude nel lago senza disturbarli. In effetti all’interno di uno di questi ero sola, e ci si poteva affacciare scostando appena una retina.

In autunno, in questa zona, grazie alla presenza del Tevere e del lago di Alviano, che e’ appunto un’Oasi, si fermano tante specie di anatre e di uccelli migratori. E’ veramente bello, in genere, ed avere un “incontro ravvicinato” e’ poi sempre qualcosa di sorprendente, di veramente particolare.

La spatola, Platalea leucorodia, era relativamente vicina, a poca distanza dalla riva opposta. Si muoveva avanti e indietro nell’acqua sulle lunghe zampe con calma, usando il caratteristico becco per cercare piccole prede di cui nutrirsi sul fondale. Era dalla mia adolescenza che non ne vedevo, non e’ cosi’ comune, ed e’ inconfondibile.

Un individuo giovane, perche’ negli esemplari adulti il colore nero del becco e’ ancora piu’ accentuato, lo ricopre tutto. Ho scattato diverse foto, cercando di riprenderlo in pose diverse. In questa che metto per ultima non la si vede bene come nelle altre, ma le sta passando davanti un interessante gruppo di cormorani, che avanzano pescando.

Trovate le altre foto dello stesso esemplare in questa sotto-categoria.

Ringrazio per la conferma dell’identificazione della specie e per dei chiarimenti il professor Tommaso Pizzari.