Un pino che si e’ seccato

4,00 

@Barbara Coluzzi
1/9/2022 – Attigliano
Canon EOS 5D Mark II – EF300mm f/4L IS USM + 2.0x;
1/250 s: 32.0; 6400 ISO; nAF; 4650×3100; 16.5 Mo;

Descrizione

Un grande pino, secco, in cui l’intrico di rami e rametti, che tra l’altro ha una struttura frattale naturale, da’ uno strano fascino alla foto.

L’ho scattata ad Attigliano ad inizio settembre 2022.

Per chi ha occhio, si possono contare sei piccioni che vi si erano posati, da non confondere con i nodi dei rami.

Ultimamente, non l’ho piu’ visto, devono averlo abbattuto.

E’ doloroso rendersi conto di quanto hanno sofferto e soffrono anche le piante del cambiamento climatico. In autunno il clima e’ mite, ma non sta piovendo molto. A volte tira vento. Comunque, non sono una tale conoscitrice della zona da sapere se tanta nebbia e’ nella norma. Mi sembra un po’ esagerata.

Il file JPEG reso disponibile dopo l’acquisto e’ in formato 3:2 e nello spazio di colori Adobe 1998; e’ ottenuto dal file RAW usando solo il programma “Digital Photo Professional” della Canon; e’ alla risoluzione di 350ppp e compresso il meno possibile.

NB: Il file JPEG e’ leggermente ingrandito, comunque la sua dimensione e’ minore di meno di 1/3 rispetto all’originale, 4650×3100 px; quello in visione e’ inoltre intanto riscalato a 1200×800 px per velocizzare la velocita’ di caricamento della pagina.