Pioggia

4,50 

@Barbara Coluzzi
8/9/2022 – Lugnano in Teverina
Canon EOS 5D Mark II – EF300mm f/4L IS USM +2.0
1/500 s: 16.; 6400 ISO;  nAF; 3525×3525; 3.5 Mo

Descrizione

Pioggia sui sanpietrini, con i vasi di un palazzo sullo sfondo, una foto che e’ venuta un po’ un quadro ottocentesco da sola. L’ho scattata a Lugnano in Teverina a inizio settembre 2022.

L’acquazzone e’ finalmente iniziato quando ero ancora nel piccolo parco del paese, da cui bisogna risalire per una stradina in salita ripida. Ero troppo felice di vedere cadere la pioggia e mi sono inzuppata per fermarmi a scattare una foto arrivando in piazza.

Ci saranno innumerevoli citazioni piu’ appropriate, ma la pioggia, quando proprio la desidero e finalmente cade, mi ricorda sempre una nota poesia di Gabriele D’Annunzio, “La pioggia nel pineto“. Del resto c’e’ una piccola pineta nel parco del paese. Vi riporto la mia parte preferita.

… “Ascolta, ascolta. L’accordo delle aeree cicale a poco a poco più sordo si fa sotto il pianto che cresce; ma un canto vi si mesce più roco che di laggiù sale, dall’umida ombra remota. Più sordo e più fioco s’allenta, si spegne. Sola una nota ancor trema, si spegne, risorge, trema, si spegne. Non s’ode voce del mare. Or s’ode su tutta la fronda crosciare l’argentea pioggia che monda, il croscio che varia secondo la fronda più folta, men folta. Ascolta. La figlia dell’aria è muta; ma la figlia del limo lontana, la rana, canta nell’ombra più fonda, chi sa dove, chi sa dove! E piove su le tue ciglia, Ermione.” …

Aspettavo, come tanti altri, la prima vera pioggia, che mettesse fine alle ultime settimane torride dell’estate. Lo si puo’ notare anche nelle foto “Aspettando la pioggia” e “Rametto d’ulivo su cielo grigio“. Dovessi dire, temevo che non avrebbe piovuto affatto fino a meta’ settembre. Per fortuna, non e’ andata cosi’.